Video: microdiscectomia cervicale con inserimento di una protesi mobile

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

 

Ernia discale molle C5-C6

In questo video vengono riportate le fasi salienti di una microdiscectomia cervicale per via anteriore, eseguita mediante una incisione orizzontale al collo, in una paziente sofferente per un’ernia discale molle C5-C6. Al termine della procedura viene inserita una protesi mobile di disco, che mantiene il movimento del segmento vertebrale trattato.

Tale trattamento è consigliabile nei pazienti con sintomatologia resistente al trattamento conservativo (collare di Schanz, terapia fisica e farmacologica) per almeno 2 mesi.

L’inserimento della protesi mobile è indicato soprattutto nei soggetti entro i 50 anni, con ernia discale molle, non traumatica, che determina una sitomatologia radicolare (dolore ed eventuale deficit di forza a carico di un arto superiore).

Negli altri casi, al posto della protesi mobile si preferisce inserire una “gabbietta” di materiale sintetico (carbonio, PEEK, etc) o un tassello osseo che ha l’obbiettivo di portare ad fusione tra le due vertebre.

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *