Conflitti Neurovascolari a carico dei nervi cranici

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Microdecompressione neurovascolare in fossa posteriore

nervi%20cranici[1]Le sindromi da disfunzione dei nervi cranici sono legate in molti casi ad una “micro-compressione vascolare” lungo il decorso del nervo, di solito a livello della porzione di ingresso o di uscita del nervo dal tronco encefalico.

Le sindromi più comuni sono:

– nevralgia del trigemino (5° nervo cranico – arteria cerebellare superiore o vene petrose)

– spasmo del facciale (7° nervo cranico – arteria cerebellare antero-inferiore o arteria vertebrale)

– vertigini parossistiche/posturali (nervo vestibolare – arteria cerebellare antero-inferiore o arteria vertebrale)

– nevralgia del glossofaringeo (9° nervo cranico – arteria cerebellare postero-inferiore o arteria vertebrale)

E’ possibile che anche alcuni casi di grave ipertensione arteriora giovanile resistente alla terapia farmacologica e il torcicollo spasmodico possano esser provocati da conflitti tra vasi arteriosi della fossa cranica posteriore e, rispettivamente, nervo vago e nervo accessorio spinale.

 

Documenti:

http://neurinoma.forumcommunity.net/?t=28439789

conflitti neurovascolari

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *