Resoconto dei primi 18 mesi di attività della Neurochirurgia del San Filippo Neri di Roma

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Un reparto storico a Roma ed in Italia che guarda al futuro

San Filippo Neri
San Filippo Neri

Dirigo l’unità operativa complessa di NEUROCHIRURGIA del San Filippo Neri di Roma dal mese di Luglio 2010. Il reparto è collocato al pianoterra dell’edificio B dell’Azienda-Complesso Ospedaliero, sita in Via Martinotti 20, nel quartiere Trionfale (Roma Nord).

 

In dettaglio allegato, nei primi 18 mesi sotto la miadirezione sono stati eseguiti OLTRE 1000 INTERVENTI CHIRURGICI, avendo a disposizione solo una seduta operatoria al giorno (dal lunedì al venerdì; solo urgenze nei mesi di agosto 2010 e 2011) ed una seduta 8-14 per gli interventi in Day Surgery.

 

Proprio in virtù della elevata produttività, sono stati AGGIUNTI con l’inizio del nuovo anno 2 POSTI di degenza ordinaria (passando da 14 a 16), ai quali vanno sommati 6 posti letto di Terapia Intensiva Neurochirurgica (responsabile la dottoressa Giovanna Bubbico).

 

Gli INTERVENTI CEREBRALI ELETTIVI sono stati:

 

  1. oltre 50 su 212 (>25%) interventi di chirurgia cerebrovascolare (aneurismi, angiomi artero-venosi e cavernosi)
  2. oltre 100 (>50%) interventi di chirurgia della base del cranio e tumori benigni intracranici (meningiomi, neurinomi,conflitti neuro- vascolari, fossa cranica posteriore)
  3. circa 30 (15%) interventi su tumori maligni (astrocitomi-gliomi-glioblastomi, ependimomi, metastasi cerebrali). La maggiorparte di questi malati sono stati seguiti dopo l’intervento nell’ambulatorio integrato di neuro-oncologia del nostro Ospedale.
  4. circa 20 (10%) interventi per idrocefalo divaria natura

 

Gli INTERVENTI di CHIRURGIA VERTEBRALE sono stati circa 380:

 

  1. 60% strumentati: ernie cervicali,stabilizzazioni vertebrali, dispositivi interspinosi, tumori vertebrali emidollari
  2. 40% ernie discali lombari

 

Alla dimissione i pazienti compilano una SCHEDA DIGRADIMENTO, con valori da 0 (scarso) a 3 (ottimo). Su oltre 300 questionari, i giudizi riguardanti l’equipe infermieristica sono ottimi (oltre 2.7) e molto buoni anche quelli riguardanti lo staff medico (oltre 2.5). Il comfort alberghiero è percepito con valori superiori a 2 e tutti i servizi (sala operatoria, terapia intensiva, radiologia, fisioterapia e medico di guardia) hanno ricevuto una valutazione compresa tra 2.2 e 2.6.

 

In sintesi, nel corso di questo primo periodo il nostro reparto è diventato un CENTRO DI RIFERIMENTO a ROMA per varie problematiche neurochirurgiche, in particolare

 

– meningiomi intracranici,

– neurinomi dell’acustico (schwannoma vestibolare)

– patologia della base del cranio

– patologia cerebrovascolare (aneurismi ed angiomi)

– patologia vertebrale complessa.

 

Colgo l’occasione per RINGRAZIARE tutti i pazienti ed i medici che ci hanno dato fiducia.

Il ringraziamento è poi naturalmente diretto allo staff infermieristico e ausiliario del reparto (coordinato dalla Caposala Patrizia Screpanti) e del blocco operatorio (coordinato dai Caposala Marco Sereni e Fabio Crescenzi) e a tutti i medici del mio gruppo che hanno consentito con illavoro quotidiano di raggiungere questo grande risultato.

Naturalmente un grazie va anche ai colleghi neurologi, aimedici e tecnici della neurofisiologia, ai fisioterapisti, alla neuroradiologia (responsabile la dottoressa Donatella Pantoli) ed a tutti gli amici neuroanestesisti-neurorianimatori con i quali giornalmente lavoriamo gomito a gomito.

 

 

Documenti:

http://www.sanfilipponeri.roma.it/pagine_frame/dipartimenti_frame.htm
http://www.sanfilipponeri.roma.it/pagine_frame/dipartimenti_frame.htm
http://www.sanfilipponeri.roma.it/pagine_frame/dipartimenti_frame.htm

Report chirurgico da luglio 2010

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *